Sono obbligatorie le tabelle millesimali?

L’obbligo delle tabelle millessimali è sancito dall’Articolo 1118 del Codice Civile che afferma che il diritto di ciascun condomino sulle parti comuni è proporzionale al valore della unità immobiliare che gli appartiene. Il valore espresso in millesimi si trova in un tabella che viene consegnata al proprietario quando acquista la casa. In mancanza delle tabelle millesimali il riparto delle spese viene eseguito tenero in considerazione la proporzione tra la quota della spesa a carico di ciascun condomino e la quota di proprietà esclusiva appartenente. Qualora il riparto della spesa venga eseguito in contrasto con tale criterio il proprietario di un immobile può impugnare la delibera assembleare indicando le violazioni contenute in essa.