Reddito di inclusione: ecco a chi spettano i 539,80

Il reddito di inclusione (REI)è una misura nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale che da un lato garantisce un beneficio economico erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta REI), e dall’altro è volto al superamento della condizione di povertà attraverso un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa.Sarà prorogato e resterà attivo fino al 2019 quando entrerà in vigore il reddito di cittadinanza.
Il richiedente il REI in base alle modifiche apportate dall’ 01 luglio 2018 deve possedere i seguenti requisiti:
– essere cittadino dell’UE o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o apolide in possesso di analogo permesso o titolare di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria);
– essere residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento di presentazione della domanda;
– avere una soglia Isee fino a 6mila euro;
– avere una soglia Isre fino a 3mila euro per la parte patrimoniale;
– avere patrimonio immobiliare inferiore a 20mila euro al netto dell’abitazione principale;
– avere un patrimonio mobiliare, non superiore a 6mila euro, accresciuto di euro 2mila per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di euro 10mila;
– non percepire già prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria;
– non possedere autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità);
– non possedere navi e imbarcazioni da diporto.
L’importo dell’ assegno corrisposto dall’Inps attraverso il Rei varia a seconda della composizione del nucleo familiare e va da un massimo di 187,50 euro per una persona sola in situazione di povertà a 539,80 euro nel caso di famiglia con almeno sei componenti. La durata del reddito di inclusione è pari a 18 mesi rinnovabili per altri 12. Deve essere  richiesto compilando il modulo REI approvato dall’Inps e consegnandolo al Comune di residenza.