l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

01 marzo 2021 - 04:21:57

La Corte di Cassazione ha stabilito che non esisterebbe alcun nesso tra vaccini ed autismo


Non esisterebbe alcun nesso tra vaccini ed autismo. E’ quanto stabilito dalla Corte di Cassazione che con il verdetto 2983, ha confermato l’archiviazione della denuncia pronunciata dal Gip di Milano il 04 settembre 2018.
La Cassazione ha rigettato così il ricorso presentato da una coppia di genitori, secondo cui la propria figlia sarebbe diventata autistica in seguito alle vaccinazioni obbligatorie. In particolare, i genitori avevano presentato denuncia per lesioni contro ignoti per quanto riguarda l’esecuzione della vaccinazione, e denuncia per abuso d’ufficio nei confronti della Commissione medico ospedaliera.
Secondo la Suprema Corte, «correttamente» il Gip «ha ritenuto che la base valutativa, costituita da dati scientifici, e l’allineamento agli stessi in sede di revisione del precedente giudizio espresso escludevano l’ingiustizia del danno e, anche a voler ritenere sussistente una violazione di legge, mancava un qualsiasi indizio che potesse far prospettare che la pretesa condotta irregolare si inserisse in un contesto di obiettiva volontà di abuso, consistente nel voler intenzionalmente provocare un danno ingiusto».
Per gli Ermellini non sono “sindacabili in sede penale” le “direttive ministeriali fondate sulle risultanze dei più recenti studi epidemiologici”, che hanno escluso il nesso vaccino-autismo. Non configurandosi così alcun reato, la Cassazione non solo ha dichiarato «inammissibili per manifesta infondatezza» i ricorsi di questa coppia di genitori, ma li ha addirittura condannati al pagamento di una multa di mille euro per infondatezza del ricorso.


22/01/2019 - Categoria: Comunicati
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime
Booking.com