l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

01 marzo 2021 - 23:36:31

Scuola e mobilità: ecco come si indicano le sedi nella domanda


La mobilità territoriale può essere richiesta da tutte le categorie del personale della scuola, docente, educativo ed A.T.A., con o senza titolarità definitiva, con contratto a tempo indeterminato. Il numero di preferenze esprimibili nelle domande di mobilità per il prossimo anno scolastico è pari a 15. La preferenza può’ essere sia sintetica che analitica. Con la preferenza sintetica si richiedono indistintamente tutte le scuole ubicate nel distretto, nel comune o nella provincia indicata in domanda, senza stabilire alcun ordine di priorità tra esse.
La preferenza sintetica viene espressa inserendo il codice identificativo del distretto, del comune o della provincia, come
riportato nei Bollettini Ufficiali.
Al docente verrà così assegnata la titolarità nella prima scuola disponibile secondo l’ ordine del Bollettino Ufficiale.
Con la preferenza analitica, il docente richiede sedi specifiche indicando una grado di priorità tra le istituzioni scolastiche scelte.
Il docente così acquisisce la titolarità nella scuola richiesta esplicitamente.
Le preferenze analitiche vengono indicate nel modulo domanda, nella sezione preferenze territoriali, mediante l’indicazione del codice
meccanografico delle scuole, come indicato nei Bollettini Ufficiali.

L’indicazione di preferenza di comune o distretto o provincia non include le sedi di organico eventualmente situate in altre province.


22/01/2019 - Categoria: Comunicati, Scuola
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime
Booking.com