l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

09 marzo 2021 - 04:39:26

Richiesta tavolo tecnico prefettura e comune dopo il corteo del 26 gennaio contro la legge sicurezza


Salerno contro la legge insicurezza: “Chiediamo un incontro in prefettura al termine del corteo per proporre un tavolo di discussione con le istituzioni per il diritto alla casa, alla residenza e contro una legge criminale qual è la legge sicurezza”.
Il 26 Gennaio, dalle ore 9 con partenza da Piazza Ferrovia, un corteo organizzato da “Salerno contro la legge insicurezza” sfilerà per le vie di Salerno per mettere in evidenza i problemi e le discriminazioni che sta producendo il cosiddetto decreto sicurezza, recentemente convertito nella Legge 132 del 2018. Ad una legge che colpisce in egual misura italiani e stranieri creando forme di discriminazione dirette ed indirette (l’impossibilità di iscrizione all’anagrafe dei richiedenti asilo e la conseguente negazione del diritto alla residenza e alla salute) e rafforzando l’apparato repressivo dello Stato nei confronti di chi occupa a scopo abitativo e attua forme di dissenso (aumento delle pene e estensione del Daspo urbano) e colpendo con dispositivi ad hoc le fasce più deboli della popolazione, ci opponiamo con delle richieste specifiche che abbiamo protocollato al comune e alla prefettura di Salerno.
Nel concreto facciamo richiesta al Sindaco di Salerno e alla prefettura di Salerno di:
– procedere con l’iscrizione anagrafica delle persone richiedenti asilo, seguendo quanto previsto dal Dpr 223/1989, come misura minima di tutela dei diritti fondamentali delle persone;
– non cancellare le iscrizioni anagrafiche già esistenti delle persone richiedenti asilo allo scadere del titolo di soggiorno;
– riconoscere la residenza a tutte le persone (cittadini e stranieri) aventi dimora abituale nel territorio comunale, considerando a tal fine sufficiente l’indicazione di un recapito, ed implementare, come annunciato recentemente, la residenza virtuale nel Comune per consentire l’iscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora;
– rafforzare l’organizzazione di luoghi idonei per il pernottamento delle persone senza tetto, cittadini e non
Al termine della manifestazione, in tal senso, abbiamo chiesto di salire in delegazione in prefettura per costruire un tavolo tecnico che inizi un reale confronto sul diritto alla casa e sull’impatto che la legge sicurezza ha in provincia di Salerno.

23/01/2019 - Categoria: Comunicati, Eventi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime
Booking.com