^

l'informazione di Salerno online

19 luglio 2019 - 15:07:36

Al Parlamento Europeo presentazione del terzo numero del mensile Culturaidentità


Si terrà martedì 2 aprile, alle ore 17.30, a Bruxelles, presso la sede del Parlamento Europeo, nella Sala ASP 1H1, la presentazione del terzo numero di Culturaidentità, il magazine mensile in uscita ogni primo venerdì del mese in allegato gratuito a Il Giornale. In questo numero, oltre a numerose firme prestigiose, anche tre interviste esclusive particolarmente interessanti: al direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, al noto cantante Enrico Ruggeri e al direttore centrale delle statistiche sociali e censimento della popolazione dell’ISTAT Vittoria Buratta.

All’incontro, intitolato “Italianizzare l’Europa”, prenderanno parte l’editore della testata Edoardo Sylos Labini, il direttore Alessandro Sansoni, l’imprenditore Domenico Altomonte – produttore di uno dei più grandi prodotti del made in Italy, il Bergamotto – e il parlamentare europeo di Fratelli d’Italia Stefano Maullu insieme a Raffaele Fitto.

“Portare Culturaidentità nel cuore delle Istituzioni Europee è qualcosa che facciamo con grande piacere – ha affermato l’editore della testata Culturaidentità Edoardo Sylos Labini – perché oggi più che mai ‘italianizzare’ è un valore che va trasferito in Europa, dove tra due mesi l’Italia gioca una partita importantissima. Cultura, identità, genio italiano, storia, arte: valori incastonati alla radice più profonda di questa Europa, valori che dobbiamo rimettere al centro con forza. Ci piace ‘sbattere’ in prima pagina tutto l’amore che proviamo per l’Italia e anche per questo numero di aprile abbiamo voluto immaginare qualcosa di forte: in un momento in cui le cronache parlano spesso di barconi, ecco nella copertina ideata e disegnata da Ferrogallico un barcone che torna in Italia, a bordo Leonardo, Caravaggio, D’Annunzio, Pirandello, Marinetti, Dante Alighieri con San Benetetto da Norcia che benedice il ritorno in Patria”.

“Non è un caso che presentiamo proprio qui a Bruxelles questo numero – ha aggiunto Sansoni – e non solo perché siamo alla vigilia di importanti elezioni europee. È necessario infatti anche ‘italianizzare’ il ‘pensiero strategico’ del nostro paese, orientando con una solida consapevolezza del nostro reale interesse nazionale il nostro approccio alle relazioni internazionali, soprattutto in una fase come questa di epocali mutamenti di scenario, come dimostra il recente dibattito sulla Via della Seta e la collocazione del paese nel contesto globale”.

“Ospitiamo con grande piacere gli amici di Culturaidentita al Parlamento Europeo – ha spiegato l’Europarlamentare di Fratelli d’Italia-ECR Stefano Maullu -, per la presentazione del nuovo numero del mensile che si incentra sul concetto di ‘Italianizzare’. Italianizzare innanzitutto i tanti nostri giovani di talento che sono stati costretti a lasciare il paese in cerca di occasioni di lavoro più favorevoli: una perdita di capitale umano e intellettuale gravissima per il nostro paese, che deve creare le condizioni affinché chi ha talento e competenze possa realizzarsi in Italia. Accompagnare gli amici di Culturaidentità al Parlamento Europeo è molto importante e rappresenta la base per riportare l’Italia al ruolo che merita in Europa. E’ un dovere per chiunque rappresenti il nostro Paese, perché la difesa degli interessi dell’Italia parte dalla valorizzazione di tutto il suo patrimonio culturale, identitario, artistico”.

Al termine della presentazione di Culturaidentità si terrà un rinfresco con parlamentari e giornalisti al bar dei deputati


01/04/2019 - Categoria: Eventi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime
Booking.com

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e dei nostri servizi. Continuando con la navigazione se ne accetta l'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi