^

l'informazione di Salerno online

15 dicembre 2019 - 01:35:56

Celebrazione del 25 aprile 2019 Partecipazione e Messaggio di Vincenzo Napoli Sindaco di Salerno


Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli parteciperà domani giovedí 25 aprile alle Celebrazioni della Festa della Liberazione. Di seguito il messaggio del Sindaco per tale solenne celebrazione

Saluto le Autorità Civili e Militari, le associazioni combattentistiche e partigiane,  le forze dell’ordine, i volontari della Protezione Civile ed i tanti concittadini convenuti per questa solenne ed importante celebrazione del 25 aprile.
E’ una bella giornata per la nostra comunità, è una bella giornata per la nostra nazione perché celebriamo il 25 Aprile Giornata della Liberazione.
E’ la data di nascita della nostra Nazione moderna e democratica. E’ la data di nascita che riscatta l’Italia dalla tirannide nazi-fascista concludendo una sanguinosa guerra civile. E’ la data che completa in qualche modo il Risorgimento Italiano come testimonia l’odierna presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Vittorio Veneto dove si svolsero gli eventi decisivi della Prima Guerra Mondiale.
Con la sua presenza in quei luoghi sacri alla memoria nazionale il Presidente della Repubblica ha voluto in qualche modo riannodare i fili della storia stabilendo un ideale legame tra i ragazzi del ’99 ed i partigiani, tra i caduti della Grande Guerra e le vittime civili ed in armi della II Guerra Mondiale.
C’inchiniamo con profonda gratitudine alle memoria dei Combattenti ed dei caduti, in Patria ed all’Estero, per la Libertà, la Pace, la Democrazia.

Se oggi noi siamo qui in questa piazza alla luce del sole a celebrare la Liberazione è proprio per merito di chi ha messo a disposizione la sua vita per la Patria talvolta fino all’estremo sacrificio.

A Salerno avvertiamo particolarmente questo oneroso compito della Memoria. La nostra città è stata per qualche mese Capitale d’Italia nei momenti più drammatici del secondo conflitto mondiale. In quelle settimane , tra la macerie morali e materiali della Nazione, nacque un nuovo sentimento di Patria. Le forze politiche trovarono unità e coesione nel supremo interesse della Pace e della Libertà accantonando odio, divisione, desiderio di vendetta. E’ la svolta di Salerno, la matrice della Costituzione Repubblicana che ancora oggi guida la nostra vita comunitaria.
Una Costituzione moderna e lungimirante che indica coraggiose prospettive programmatiche ma che ha bisogno di esser viva e vivificata.
Diceva Calamandrei
“La Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, la lascio cadere e non si muove. Perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile. Bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità.”
Questa responsabilità tocca esercitarla a tutti noi che abbiamo deciso di servire le Istituzioni ed il Bene Comune nei riguardi delle nuove generazioni alle quali voglio dedicare questa giornata. Dobbiamo esser capaci con il nostro esempio di appassionare i giovani alla vita democratica e comunitaria, al  valore dell’Unità Nazionale e della Solidarietà.
Viviamo un tempo nel quale disponiamo di strumenti sempre più tecnologici e potenti per comunicare tra di noi eppure continuano ad alzarsi muri e scavare fossati tra persone, popoli, culture. Sempre più soli, sempre più egoisti ed autoreferenziali .
E’ un pericolo enorme per il futuro della nostra vita collettiva. Ed in tale prospettiva la Scuola, le Istituzioni, le Famiglie devono svolgere una funzione preziosa e vitale per far apprezzare la ricchezza delle differenze e dell’integrazione anche nella più ampia dimensione europea che finisce per esser strumentalizzata da antistorici sovranismi.
Amiamo la nostra bella Italia e dedichiamo una parte della nostra vita al bene comune come già fanno tanti giovani ed adulti dediti al volontariato solidale.
Celebrare il 25 aprile vuol dire anche comprendere che la felicità personale non esiste se non nell’ambito della sicurezza e della felicità collettiva.
Da Salerno dunque lanciamo un messaggio forte per l’Unità d’Italia nella prospettiva dell’Unità d’Europa e del Mondo.
Viva il 25 Aprile, Viva l’Italia

Vincenzo Napoli
Sindaco Salerno


24/04/2019 - Categoria: Comunicati, Politica
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime
Booking.com

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e dei nostri servizi. Continuando con la navigazione se ne accetta l'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi