l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

27 febbraio 2021 - 13:11:15

MISSPIA & TUPPI al Dum Dum Republic


Musica happy per fare festa, in una vertigine emozionale perennemente in bilico tra desiderio di libertà e ricerca della felicità, tra Pin Up anni ‘50, rockabilly e patchanka made in Puglia.
Atmosfere retrò anni ’50, stampe a pois, fiori e foulard tra i capelli, ballando a piedi scalzi a ritmo di rock’n’roll. Domenica 30 giugno dalle ore 16al Dum Dum Republic il gradito ritorno della lady dello scratch, “MissPia Vintage Dj”. Un appuntamento divenuto ormai cult per la repubblica indipendente del Cilento, che vedrà MissPia alternarsi in consolle con Tuppi Dj, con la sua Patchanka made in Puglia, in cui si fondono funk, hip hop, suoni vintage, selezioni in vinile, swing pop, reggae ed acid jazz. Un incrocio sonoro a Sud, tra Campania e Salento, contraddistinto dall’energia e dal calore di una ricerca musicale che dal Mediterraneo si spinge oltre, a sud del mondo.

Un incredibile gusto per il vintage e una fantastica ironia che rendono le sue performance travolgenti e divertenti. Un personaggio a metà tra Bettie Page e Keely Smith: con la bellezza della prima e l’ironia della seconda.

Carismatica e solare, Misspia riesce a far sognare e a vibrare gli spiriti. Il suo è un mondo favoloso. In lei la maschera e la donna si fondono in pura espressione artistica. Si potrebbe definirla un personaggio a metà tra Bettie Page e Keely Smith: con la bellezza della prima e l’ironia della seconda. Un filo di rossetto rosso, il viaggio con la fedelissima amica Louise, l’ombrellino posizionato vicino ai piatti e i 45 giri in vinile che iniziano a girare, con un mood elegante e seducente, pieno del calore avvolgente delle terre del sud.
Ha iniziato a far girare i suoi dischi più di 10 anni fa in serate fra amici, ora invece è diventata una delle più famose Dj del sud Italia. La sensibilità che la caratterizza si evidenzia nella capacità di scegliere il mood giusto al momento giusto: la ricercatezza nella scelta del brano musicale più adatto crea così un’atmosfera ogni volta diversa, potente e mai leziosa. Il vinile è il filo conduttore delle sue serate a base di musica in cui qualcosa di assolutamente familiare crea atmosfere d’antan e ironiche rievocando passato, presente e futuro, tutti riuniti per un evento unico nel suo genere: swing, rock’n’roll, rockabilly, beat.

Il sound di Misspia parte da Edith Piaf, Etta James, Louis Prima, Sam Butera agli Sha Na Na, Royal Crown Revue, Chuck Berry, Nick Curran, Kitty Daisy & Lewis, per poi passare alla musica italiana da Buscaglione ai the Primitives, the Rokes, ecc.. Ha collaborato con tantissimi gruppi e dj della scena swing, rock’n’roll e altro: Guy e gli Specialisti, The rock’n’roll Kamikazes, Rekkabilly, Bob Cillo, Roy Paci, I Ragazzi del Giubocs, Nicola Difino (D- Fix Foodj), burlesque show con Roxy Rose, Dolly Lamour, Janet Fischietto, ecc..

Niente barriere, ma muri che crollano per l’atteso doppio live set al tramonto che, con il calare della sera, dalle ore 21 a mezzanotte, lascerà spazio al “quarto tempo” della Metis Cup – Il torneo di rugby popolare contro ogni forma di razzismo. A travolgere la pista il collettivo Pu.Ba.La. Selectors, amanti dei vinili, in una ricerca di suoni tropicali e latin, tra funk, soul, rock, highlife, afrodisco, cumbia, funanà, samba, bossa nova, forró, batucada e world music. “Autocostruire il proprio impianto, sfacchinare casse, mixer e piatti su e giù per spiagge, pinete, montagne, gradoni, e ancora lottare ogni giorno per conquistare spazi, visibilità, dignità acustica, in una realtà territoriale spesso desolante, piena di restrizioni, elitaria e sempre più hipsterizzata in ogni suo aspetto, optare per il gratuito e popolare, offrire musica che non si sente in giro, tra soddisfazioni e amarezze, può definirsi soltanto in due modi: folle o romantico”, sottolineano i tre selector, PU aka O Falso Bahiano, BA aka Danny Kingston y LA aka Dj Cyp-riot, che sono arrivati ad offrire le proprie differenti visioni musicali mixando musica in seguito a concerti di artisti riconosciuti come Orlando Julius e l’Instituto Mexicano del Sonido, collaborando con musicisti internazionali come Zion Train, Insintesi, Dandy Junky, Dj Grissino, Lord Sassafras e Dj Fluchanka. “I dischi, 33 e 45 giri, che collezioniamo da anni, salgono alla ribalta inondando di piacevoli ritmi chi ha orecchie attente e cuore sempre aperto a nuove conoscenze – spiegano – ma la musica è anche danza ed è fatta per essere danzata in qualsiasi momento ed in qualsiasi movimento. Un rituale di liberazione, una sorgente di felicità”.


29/06/2019 - Categoria: Eventi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime
Booking.com