^

l'informazione di Salerno online

29 ottobre 2020 - 23:04:59

‘Le lettere di Jo’, il nuovo disco di Alfina Scorza


Le lettere di Jo’ è il titolo del nuovo progetto discografico di Alfina Scorza pubblicato per Bit & Sound Music. Un disco con 9 tracce che segna un passaggio importante nel percorso della cantautrice salernitana, sempre elegante e raffinata con una ricerca musicale ‘multicolore’ e con linee ben precise, pieno di emozioni.

Il titolo dell’album si ispira direttamente a Jo March, il personaggio creato dalla penna di Louisa May Alcott nel romanzo “Piccole donne”, una donna anticonformista e ribelle che riportata nel 2020 affronta problematiche principalmente di quest’epoca, legate alla figura della donna.

La tracklist del nuovo album:

La sua vanità: L’ ebbrezza del “candido sì” soccombe alla dura realtà della vita matrimoniale, dove una donna vede di continuo mortificati i ruoli di madre e moglie per i quali ha dovuto mettere da parte il suo talento considerato un oltraggio alla vanità ed egocentrismo del marito .
Ma quando scende la sera: Una donna e le sue inquietudini interiori mentre affronta una relazione con un ragazzo più giovane di 15 anni.

Svegliali tu: Ispirata alla storia di Carolina Picchio, una ragazzina suicida vittima di cyberbullismo.
Dei ragazzi ad una festa approfittarono della sua vulnerabilità (una piccola e banale bravata, infatti dopo si era sentita male a causa dell’alcool assunto) , pubblicarono un video in cui Carolina compariva in atteggiamenti intimi con loro, completamente incosciente. Carolina soccombe alla violenza psicologica inflitta a causa dei giudizi della gente e i commenti feroci sui social network, talvolta spiacevoli armi nelle mani di coloro che fanno branco.

Lettera: La mamma è sempre la mamma anche in un rapporto complicato con una figlia con velleità artistiche. La figlia va via per inseguire i suoi sogni ma con il suo ricordo nella mente e la forza che nonostante tutto le ha sempre trasmesso.

Quadro imperfetto: Una donna di umili origini “salva” il suo futuro sposando un uomo facoltoso con il quale forma una splendida famiglia…Ma l’apparenza perfetta del suo quadro familiare s’infrange nell’amore puro e incondizionato per un uomo squattrinato, scoprendo però la passione vera e la complicità.

Così sia: Uscito come singolo tre anni fa viene riproposto nelle “Lettere di Jo” con un nuovo arrangiamento. Così sia racconta la delicata posizione della donna nel mondo del lavoro. Un brano che intende scuotere le coscienze rispetto alle difficoltà e discriminazioni che spesso devono affrontare le donne, tra un mercato del lavoro in crisi e gli strascichi nella vita privata.

Rosamarina: Scritto da Andrea Parodi, è la storia di una donna emigrata dal Sud dell’Italia all’Argentina. Passioni e ricordi del proprio paese che si accendono ogni volta che balla il tango. Tornare bambina tra i giochi e i sapori dell’infanzia nell’abbraccio eterno della madre.

Scegli te: Una frase manifesto della libertà, Marta insegue i propri sogni nonostante le sue paure ed insicurezze sopportando l’ignoranza e l’incomprensione della gente che le consiglia di puntare soprattutto al matrimonio come la cosa più importante da realizzare nella vita.

Storia d’amore: Unica cover dell’album, un brano di Adriano Celentano in una personale interpretazione, dove il testo viene riscritto mettendo a fuoco l’altro punto di vista … dalla donna al proprio uomo.

Gli arrangiamenti dell’album ‘Le lettere di Jo’ sono stati realizzati da Pasquale Curcio, collaboratore dell’artista Alfina Scorza ormai da anni.


06/10/2020 - Categoria: Eventi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime
Booking.com

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e dei nostri servizi. Continuando con la navigazione se ne accetta l'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi