l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

12 aprile 2021 - 00:16:48

Venerdì 5 marzo alle ore 20 UILDM-Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare organizza un live con artisti e sostenitori insieme per il diritto al gioco dei bambini con disabilità


Musica, solidarietà e voglia di stare insieme saranno gli ingredienti del Digital Concert organizzato da UILDM per difendere il diritto al gioco dei bambini con disabilità. Venerdì 5 marzo alle ore 20 tanti amici e sostenitori di UILDM saliranno sul palco per raccontare con la loro musica e testimonianza la possibilità di un mondo più inclusivo e aperto alle differenze.
L’evento è il secondo del format “Inclusione, un gioco da ragazzi”, quattro live promossi da UILDM per sostenere il progetto “A scuola di inclusione: giocando si impara”, per installare giostre e giochi che permettono a bambini con disabilità di giocare insieme ai propri coetanei.

Il palcoscenico digitale accoglierà tante persone che hanno trasformato i loro sogni in musica, in bellezza, in impegno per gli altri. Saranno ospiti di UILDM la blues woman Elli De Mon; Raffaella Bedetti, mamma di un bambino con l’atrofia muscolare spinale; l’artista indie-folk Damien McFly; l’influencer e modella con disabilità Benedetta De Luca; la chitarrista e cantautrice Erin; Salvatore Leonardo, volontario e presidente della Sezione UILDM di Napoli. Chiuderà la serata la rock band i Ladri di carrozzelle.  
A condurre la serata saranno Stefania Pedroni, vice presidente nazionale UILDM e la giornalista Valentina Bazzani.           

 

L’evento andrà in onda in contemporanea sul canale Youtube (https://www.youtube.com/user/UILDMcomunicazione) e sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/uildm.naz) di UILDM.

Elisa De Munari, in arte Elli de Mon, è una blues woman e si definisce una “one woman band”. È una musico terapeuta e lavora con le persone con disabilità.

 

Raffaella Bedetti è mamma di Cristian, il bambino con disabilità protagonista insieme a Caterina e Samuele del video che accompagna la campagna UILDM “Inclusione, un gioco da ragazzi”. Racconterà l’esperienza di mamma e il suo lavoro di sensibilizzazione sul diritto al gioco per tutti i bambini.

 

Damiano Ferrari, in arte Damien McFly, è un artista indie-folk. Ha suonato in più di 15 paesi diversi e ha all’attivo oltre 500 spettacoli. Nel 2015 il primo album originale “Parallel Mirrors”, che gli è valso la partecipazione al festival SXSW, Canadian Music Week, BBC Carfest, International Richmond Film Festival e Home Festival, nonché supporti di apertura per Gill Landry (ex Old Crow Medicine Show) e Justin Nozuka. Nel 2018 Damien ha raggiunto la finale del concorso di songwriting John Lennon vincendo il Gran Premio nella categoria Folk per la sua canzone “Mesmerized”.

 

Benedetta De Luca, influencer da oltre 100 mila followers su Instagram e Tik Tok e modella, è ideatrice del brand di moda innovativo “Italian inclusive fashion“. Benedetta porta in passerella storie di bellezza e disabilità ed è diventata un punto di riferimento per il suo impegno in favore dell’inclusione.

 

Elisa Bonomo, in arte Erin, chitarrista e cantautrice, vince il Premio della Critica al Premio Amnesty 2017 con il brano “Scampo”, dedicato al tema della violenza domestica. Nel 2018 vince una Targa Tenco con due brani (“Scampo” e “Puttana”) inseriti nell’album collettivo a progetto “Voci per la Libertà – Una voce per Amnesty”.

 

Salvatore Leonardo è volontario e presidente di UILDM Napoli, e partner insieme alla sua Sezione del progetto “A scuola di inclusione: giocando si impara” nel suo territorio.

 

I Ladri di carrozzelle sono un’attività laboratoriale della Cooperativa Arcobaleno di Frascati che coinvolge una ventina di persone con disabilità. L’apertura a ogni forma di disabilità ha portato una sterzata nello stile musicale dei Ladri, creando un loro genere originale: la musica Sbrock, dove la follia e l’allegria della band si esprime pienamente. Parteciperanno Paolo Falessi, chitarrista e tra i fondatori della band, e Tiziana Civitani, la cantante del gruppo.

 

A scuola di inclusione: giocando si impara

Grazie ai fondi raccolti, UILDM vuole sostenere il progetto “A scuola di inclusione: giocando si impara” che promuove il diritto al gioco dei bambini con disabilità attraverso una serie di azioni di sensibilizzazione nelle scuole e di riqualificazione in ottica inclusiva di parchi e aree verdi in 16 regioni italiane e della provincia autonoma di Bolzano, in collaborazione con le amministrazioni locali.

 

Tutti possono dare il proprio contributo per rendere accessibili i parchi e garantire il diritto al gioco dei bambini con disabilità. Ecco il link per fare la donazione:          https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/giocando-si-impara.

 

 

UILDM nasce nel 1961 con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità, attraverso l’abbattimento di ogni tipo di barriera, e sostenere la ricerca scientifica e l’informazione sulle distrofie e le altre malattie neuromuscolari. Ha una presenza capillare sul territorio grazie alle 66 Sezioni locali, i 3.000 volontari e i 10.000 soci, che sono punto di riferimento per circa 30.000 persone. UILDM svolge un importante lavoro in ambito sociale e di assistenza medico-riabilitativa ad ampio raggio, gestendo anche centri ambulatoriali di riabilitazione, prevenzione e ricerca, in stretta collaborazione con le strutture universitarie e socio-sanitarie.


03/03/2021 - Categoria: Comunicati, Eventi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram

Iscriviti ad Amazon Prime
Booking.com