l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

29 settembre 2022 - 16:54:37
RICHIEDI IL TUO SPAZIO

VILLANI INTERVIENE SULLA STABILIZZAZIONE DEGLI INFERMIERI CON 36 MESI DI SERVIZIO: “L’ASL SALERNO SI ATTIVI SUBITO”


“Dopo aver ricevuto ancora tante segnalazioni per la mancata stabilizzazione degli infermieri presso l’ASL Salerno, ho interpellato nuovamente il Direttore Generale Mario Iervolino, il Direttore Amministrativo Ferdinando Primiano e la Regione Campania per chiedere la ripresa delle procedure secondo quanto previsto dalla Legge Madia: è un dovere che la struttura ha verso i tanti precari della sanità salernitana”: così la Deputata del MoVimento 5 Stelle Virginia Villani scrive alla Direzione Generale dell’Asl Salerno per chiedere nuovamente un immediato intervento sul tema della stabilizzazione dei precari.

“È ora più che mai necessario intervenire in merito alla stabilizzazione del personale infermieristico, secondo quanto stabilito dalla Legge Madia. L’articolo 20 del Decreto Legislativo 25 maggio 2017, n. 75, poi divenuto noto con il nome di “Legge Madia”, prevede il “superamento del precariato nelle Pubbliche Amministrazioni” per chi abbia  maturato almeno 36 mesi di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni. Tra proroghe e successive modificazioni, per ottenere tale stabilizzazione è opportuno aver conseguito tale requisito entro il 31 dicembre 2021.  A conferma di quanto stabilito dalla Legge nazionale, con la Delibera del 4 maggio 2021, n. 571, l’Asl Salerno ha confermato la volontà di voler stabilizzare il personale precario in servizio presso l’Azienda Sanitaria locale, ovvero chi fosse in possesso dei requisiti previsti dalla suddetta Legge Madia alla data del 31 dicembre 2021. Purtroppo però, a quanto mi risulta, ad oggi non è ancora stato dato seguito a questa procedura in quanto le ultime stabilizzazioni effettuate in tal senso, riguardano il personale che aveva maturato i suddetti requisiti in data 31 ottobre 2021” spiega la Deputata M5S Villani “In questa fase così difficile per la nostra sanità, è impensabile non fare il possibile per garantire più risorse per un organico infermieristico adeguato. Eppure il Consiglio dei Ministri ha approvato un incremento del Fondo Sanitario Nazionale di ulteriori 2 miliardi di euro nel 2022, di ben 4 miliardi di euro nel 2023 e di 6 miliardi di euro nel 2024. Inoltre, con la Legge di Stabilità 2022 sono stati anche autorizzati gli Enti del Servizio Sanitario Nazionale a stabilizzare gli operatori precari assunti per l’emergenza Covid-19. Dunque, cosa blocca l’Asl di Salerno? Mi auguro che dopo il mio nuovo sollecito l’Asl intervenga subito e concluda le procedure di stabilizzazione degli infermieri che hanno raggiunto a fine 2021 i requisiti della Legge Madia. È necessario per garantire il diritto alla salute dei nostri cittadini e mantenere i livelli LEA”.

Infine, una buona notizia: “Intanto al Ruggi è stato pubblicato poche ore fa lo scorrimento della graduatoria degli infermieri che, concluso l’iter burocratico, prenderanno subito servizio. Almeno, possiamo già gioire per la buona notizia che presto mi auguri, sia replicata anche per l’Asl di Salerno” conclude la Deputata Virginia Villani.


24/01/2022 - Categoria: Comunicati, Politica
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram



Booking.com