l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

25 maggio 2022 - 22:52:37
RICHIEDI IL TUO SPAZIO

Ciarambino: “La nostra sfida per il contrasto alla povertà energetica”


Al convegno su ecobonus, sismabonus ed energie rinnovabili la vicepresidente del Consiglio regionale illustra la proposta di legge a sua firma sul reddito energetico: “Ai cittadini meno abbienti consentiremo di installare impianti green a costo zero”

 

“Gli strumenti innovativi legati a ecobonus, sismabonus e comunità energetiche sono una sfida che in Campania abbiamo il dovere di portare avanti. Una sfida che si coniuga con il contrasto alla cosiddetta povertà energetica, fenomeno particolarmente sentito in questo momento storico, con una crisi che colpisce sempre più famiglie per effetto dell’emergenza pandemica e del recente rincaro dei prezzi dell’energia e dei beni di prima necessità. Come Movimento 5 Stelle, nella legge regionale di Stabilità del 2021, abbiamo fatto approvare un emendamento per promuovere l’istituzione delle Comunità energetiche, in cui più cittadini e imprese possono installare congiuntamente un impianto fotovoltaico, condividendo l’energia prodotta per l’autoconsumo e la vendita, riducendo le bollette”. Così la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino, intervenendo al convegno Ecobonus, sismabonus e comunità energetiche. 

“Il nostro prossimo obiettivo è una legge, che abbiamo proposto in Consiglio regionale e che speriamo che verrà presto approvata, rappresentata dall’istituzione del “Reddito energetico”. Si tratta – spiega Ciarambino – di un fondo regionale per finanziare l’installazione di impianti alimentati a fonti rinnovabili sui lastrici di copertura delle abitazioni in proprietà, a uso esclusivo o nelle aree condominiali. I nuclei beneficiari potranno usufruire gratuitamente dell’energia autoprodotta, mentre la quota in eccesso verrà immessa in rete e i proventi ceduti alla Regione verranno reinvestiti per alimentare la misura. In questo modo consentiremo anche ai cittadini meno abbienti di installare impianti alimentati a energie rinnovabili, senza alcun costo, usufruendo gratuitamente dell’energia autoprodotta, senza dover affrontare altri lavori di ristrutturazione edilizia e senza essere necessariamente proprietari dell’immobile”.


10/02/2022 - Categoria: Comunicati, Politica
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram



Booking.com