l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

30 novembre 2022 - 15:31:19
RICHIEDI IL TUO SPAZIO

Stop a processioni nell’Agro spuntano manifesti funebri contro il vescovo: la solidarietà della sindaca di San Marzano sul Sarno a monsignor Giuseppe Giudice


“Condanno la campagna di discriminazione che, in queste ore, vede bersaglio il vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno, monsignor Giuseppe Giudice. Lo stop alle processioni nell’Agro, nei prossimi mesi, non giustificano toni violenti e azioni macabre , come i manifesti funebri comparsi in tutto il comprensorio. Al Pastore della Chiesa dell’Agro va tutta la mia solidarietà di sindaca e di cattolica”.

Così Carmela Zuottolo, sindaca di San Marzano sul Sarno, condanna le intimidazioni ai danni del vescovo Giudice, che nei giorni scorsi ha dato il suo veto per lo svolgimento delle processioni religiose nell’Agro nei prossimi mesi vista la situazione legata all’emergenza Covid. “Non è questo il modo di protestare contro una decisione”, ha detto la sindaca. “La violenza non è giustificabile e accettabile in comunità civili come la nostra. Mi unisco al coro di solidarietà dei tanti amministratori locali, e non solo, che in questo momento sono vicino al nostro vescovo. Certo, comprendo il malumore dell’indotto legato a queste cerimonie, che sono nel nostro patrimonio culturale. Ma questo non giustifica ogni tipo di violenza che, stavolta, va a colpire una persona, come monsignor Giudice, che da sempre si batte per gli interessi della sua Diocesi. Sono per il dialogo sempre e comunque, su ogni situazione che riguardi la comunità. Ma contro la violenza serve una risposta ferma: lo stop alle processioni non può essere l’alibi per attivare squallidi comportamenti che infangano un intero territorio. San Marzano sul Sarno è vicina al suo Vescovo”.


04/04/2022 - Categoria: Comunicati, Politica
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram



Booking.com