l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

07 ottobre 2022 - 08:48:37
RICHIEDI IL TUO SPAZIO

Tra crisi internazionali e incertezze, l’agricoltura campana riconquista l’Europa


Alma Seges porta la sua linea di prodotti a Berlino per Fruit Logistica 2022, in programma dal 5 al 7 aprile 2022. La fiera leader per il business globale di prodotti freschi, vede all’attivo circa 2.000 espositori provenienti da 80 Paesi. L’Op della Piana del Sele, che di recente ha stretto una prestigiosa partnership con lo chef bistellato Gennaro Esposito de La Torre del Saracino, ha da poco lanciato sul mercato con la sua etichetta Alma Seges Food prodotti e ricette iconiche della gastronomia partenopea ma in formato barattolo. Si tratta della Genovese napoletana (ma senza carne), della crema di zucca e della Giardiniera, una versione gourmet di ricette rurali, già pronte per condire i piatti. Sarà proprio lo Chef Gennaro Esposito, il 6 aprile, presso lo stand A-03 del padiglione 4.2 a presentare la nuova linea di prodotti Almaseges Food e in particolare un’assoluta novità: la Colomba Salata realizzata con la Rucola della Piana del Sele Igp.

Il convegno

Non solo prodotti e degustazioni, la presenza di Alam Seges a Berlino, da sempre si caratterizza per la capacità della OP ebolitana di stimolare dibattiti e confronti attorno ai temi di politica agricola.

Il 5 Aprile alle ore 15,00, infatti, Alma Seges aprirà il suo spazio in fiera con un richiamo all’attualità e propone un momento di analisi sul tema “La competitività dell’ortofrutta italiana al tempo delle emergenze”, con i saluti di Aristide Valente Presidente di Alma Seges e la partecipazione di Sonia Ricci Presidente Unaproa e Coordinatrice della Consulta Ortofrutticola di Coldiretti, Vito Busillo Presidente del Consorzio Rucola della Piana del Sele Igp, Felice Poli Presidente Op Sole e Rugiada, Alessandro Apolito Filiera Italiana, Luigi Lauriola Responsabile Ortofrutta Carrefour Italia, Ettore Prandini Presidente Nazionale Coldiretti.

La tavola del sud, il senso della famiglia, i piatti della tradizione campana: sono questi i principi che hanno ispirato Alma Seges Food, una linea di prodotti pensata per non perdere memoria della nostra storia gastronomica – ha commentato il Presidente di Alma Seges Aristide Valente – Non vogliamo che questo racconto sparisca. Con la linea Alma Seges Food recuperiamo identità e misura di vita attraverso le ricette tradizionali della cucina rurale che sono sì la storia povera d’Italia, ma ricca dal punto di vista nutrizionale”.

Partnership

Da anni l’azienda è partner del Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli con un progetto di ricerca sulle colture a residuo zero, distinguendosi per il suo impegno sulla sostenibilità e la tutela delle varietà locali alla base della cucina antica e sana del territorio. Lo studio punta a ridurre i residui chimici e abbassare la presenza di nitrati negli ortaggi da foglia, al di sotto del limite rilevabile da analisi. “La riduzione degli agrofarmaci sarà per noi centrale nella programmazione strategica della crescita aziendale dei prossimi anni”, ha concluso il presidente Valente, richiamando anche la ormai storica collaborazione con Legambiente sulla promozione del Museo Vivente della Dieta mediterranea di Pioppi.

Nel 2020, inoltre, la cooperativa ha inaugurato La Dispensa del Re, un punto vendita e degustazione realizzato nel Palazzo Reale di Portici che ospita i prodotti tipici locali dando spazio alle eccellenze campane. Una strategia che coniuga promozione enogastronomica e turismo, sostenendo anche il lavoro dei piccoli produttori che trovano qui una vetrina esclusiva per le proprie specialità. Un progetto che oggi può vantare anche lo shop online www.almasegesfood.com

Storia

La società cooperativa Alma Seges nata nel 2001 è una delle realtà più imponenti del Mezzogiorno d’Italia grazie ad un esercito di produttori provenienti dalla provincia di Salerno, dal Napoletano, dall’alto Casertano e dalla Puglia, in particolare nel barese e nel tarantino. Le sue produzioni più importanti sono lattughe, indivie, lattughine da taglio (IV gamma), sedano, prezzemolo, asparagi, carciofi, spinaci, fragole, meloni ed angurie, pesche e nettarine, agrumi. Ogni anno Alma Seges investe circa 1000 ettari in frutta e ortaggi, di cui 700 ettari in coltura protetta. La produzione è selezionata e condizionata in 10 strutture di lavorazione.


05/04/2022 - Categoria: Comunicati, Eventi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram



Booking.com