l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

29 maggio 2022 - 13:10:34
RICHIEDI IL TUO SPAZIO

TENNISTAVOLO: IL CUS SALERNO PROMOSSO IN SERIE C1 NAZIONALE


Il Cus Salerno vince il campionato di C2 di tennistavolo e viene promosso in serie C1 nazionale. Il traguardo arriva al termine dei play off a tre che sono stati disputati, lo scorso fine settimana, al Palaunisa. La squadra del “Cus Salerno A” è composta dal capitano Rocco Aversa, Renato Adesso, Carmine Russo e Francesco Ferraioli. «Siamo felici ed orgogliosi di questo risultato conseguito dalla nostra squadra di tennistavolo che arriva dopo un lungo percorso degli atleti che hanno cominciato sin da giovanissimi con questa attività sportiva al Cus Salerno», commenta il presidente del Cus Salerno, Lorenzo Lentini, ricordando che «il nostro impegno è rendere lo sport accessibile a tutti». Soddisfazione per la promozione in C1 viene espressa dal direttore generale del Cus Salerno, Michele Di Ruocco, che, nel complimentarsi con la squadra e con l’allenatore, rimarca che «la nostra mission è quella di offrire la possibilità a tutti di giocare. E lo facciamo attraverso l’organizzazione di tornei e l’attività promozionale. È, quindi, un orgoglio ancora più grande perché è un traguardo che raggiungiamo insieme con i ragazzi che sono cresciuti all’interno del Cus Salerno». Entusiasta il tecnico Luca Visconti che guarda già al prossimo anno quando «ci aspetta il campionato nazionale di serie C1 e sarà una grande esperienza, frutto di un lavoro che viene da lontano». E spiega: «Abbiamo iniziato a puntare su questi ragazzi quando, giovanissimi, erano nell’area promozionale. Poi, pian piano li abbiamo portati nell’agonistica. Da parte dei nostri atleti, c’è stato un grande impegno. In palestra, durante gli allenamenti, c’è stato un lavoro molto minuzioso sui dettagli che, associato alla loro grande tecnica, ha consentito di raggiungere un obiettivo che ci ripaga e ci spinge a fare sempre meglio». «Ringrazio la dirigenza del Cus Salerno – conclude – con cui, negli anni, è stato possibile costruire una programmazione seria per il tennistavolo, partendo dai campionati più bassi e arrivando ai livelli più alti».


09/05/2022 - Categoria: Comunicati, Sport
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram



Booking.com