l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

30 novembre 2022 - 14:13:51
RICHIEDI IL TUO SPAZIO

ECONOMIA DEL MARE: nuovi scenari e sfide per la Blue Economy


Il Sole 24 Ore presenta la prima edizione dell’evento ECONOMIA DEL MARE. Nuovi scenari e sfide per la Blue Economy, dedicato all’industria marittima, settore strategico per l’intera economia nazionale e per la gestione delle imprese dei settori dei trasporti, della logistica, dello shipping e della portualità. L’evento si terrà giovedì 14 luglio dalle 10.30 alle 17.00 e sarà contemporaneamente in tre città: Genova (a bordo della Costa Firenze), Trieste (la Sala Oceania del Centro Congressi Stazione Marittima), Napoli (nei locali della Sala d’Amato dell’Unione Industriali).

 

Il Convegno Economia del mare, alla sua prima edizione, vuole rappresentare un osservatorio annuale del Sole 24 Ore per il sistema dell’industria marittima italiana analizzandone il potenziale di crescita, gli scenari e le nuove sfide per gli operatori anche di fronte ai mutati equilibri geopolitici mondiali. Al centro della discussione la ricerca e l’innovazione per promuovere e sviluppare modelli sostenibili; la portualità come perno per la crescita dei traffici internazionali e l’innovazione tecnologica e digitale per i porti di nuova generazione; la formazione delle nuove competenze necessarie per svolgere i mestieri del mare; i macrotrend geopolitici e gli scenari evolutivi.

 

I porti italiani crescono e questa tendenza è destinata a rafforzarsi anche grazie al Pnrr che assegna ai nostri scali quasi 4 miliardi di euro. Siamo convinti che l’economia del mare sia una componente fondamentale per un Paese che vuole essere competitivo e attrattivo sotto il profilo commerciale e che vuole giocare il ruolo che gli compete negli scenari e nelle sfide geoeconomiche del Mediterraneo”spiega Fabio Tamburini, direttore de Il Sole 24 Ore –  Per questo, in un momento storico di grande evoluzione di assetti mondiali e di geopolitica, l’economia del mare può e deve rappresentare una grande leva allo sviluppo economico dell’Italia.”

“Abbiamo voluto questo appuntamento, che pensiamo possa diventare ricorrente, per dare un contributo fattivo allo sviluppo della nostra Blue Economy, coinvolgendo i protagonisti e i territori, in un momento cruciale e denso di opportunità e prospettive – aggiunge Federico Silvestri, amministratore delegato di  24 ORE Eventi -. L’entusiasmo con cui tre riferimenti come Genova, Trieste e Napoli hanno aderito ci dà un termometro dell’importanza di questo ecosistema nel quadro complessivo dell’economia nazionale e internazionale”.

Fitta, infatti la presenza delle autorità e istituzioni, alla prima tavola rotonda che si terrà alle 10.30, dopo l’apertura dei lavori a cura del direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini, intitolata “Il Sistema Italia come hub strategico nella leadership dei traffici internazionali: le esperienze di Genova, Trieste e Napoli”. Interverranno Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria; Gaetano Manfredi, Sindaco di Napoli; Roberto Dipiazza, Sindaco di Trieste; Umberto Risso, Presidente Confindustria Genova; Michelangelo Agrusti, Presidente Confindustria Alto Adriatico; Vittorio Genna, Vice Presidente Unione Industriali Napoli con delega Economia Mare. Seguirà l’intervento di Oliviero Baccelli, Direttore Master MEMIT, Responsabile Area Networks GREEN Università Bocconi su “L’industria marittima nel New Normal: macro-trend geopolitici e scenari evolutivi”. Successivamente si terrà la tavola rotonda “Attività portuale e infrastrutture come driver per lo sviluppo del territorio” che metterà a confronto Giuseppe Costa, Presidente Sezione Terminal Operators Confindustria Genova; Beniamino Maltese, Executive Vice President e Cfo Costa Crociere; Paolo Moretti, Ceo Rina Services; Tommaso Profeta, Managing Director Divisione Cyber & Security Solutions Leonardo; Sonia Sandei, Head of Electrification Enel ed infine Paolo Emilio Signorini, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale. A chiudere la mattina sarà la tavola rotonda sul tema “ZES e ZLS: un ruolo strategico per lo sviluppo del sistema portuale e per l’attrazione di nuovi insediamenti produttivi” dove interverranno Massimo Deandreis, Direttore Generale SRM Studi e Ricerche Mezzogiorno; Vito Grassi, Presidente del Consiglio delle Rappresentanze Regionali e per le Politiche di Coesione Territoriale e Vice Presidente Confindustria; e Anna Roscio, Executive Director Sales & Marketing Imprese Intesa Sanpaolo.

 

Dopo la pausa, nel pomeriggio, si riparte con la discussione su “Portualità, sostenibilità, ricerca, innovazione”. Ne parleranno Zeno D’Agostino, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale; Gianluigi Rozza, Coordinatore Area Matematica e Delegato alla Valorizzazione, Innovazione e ai Rapporti con le Imprese SISSA; e Gianpiero Strisciuglio, Amministratore Delegato e Direttore Generale Mercitalia Logistics. Il programma proseguirà con la tavola rotonda “Trainare lo sviluppo della Blue Economy in una nuova fase: l’esperienza di Napoli come locomotiva per il Mezzogiorno e per la crescita del traffico merci nel Mediterraneo” che vedrà la partecipazione di Andrea Annunziata, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno centrale; Dario Bocchetti, Head of Energy Saving & Innovation Dept, Grimaldi Group; Mario Mattioli, Presidente Confitarma, e Carmela Di Mauro, Professore associato di Ingegneria Economico-gestionale Università degli Studi di Catania. Si prosegue con gli approfondimenti su “L’innovazione tecnologia e digitale per i porti di nuova generazione” a cura di Fabio Delvigo, Product & Solution Marketing Trasporti, Divisione Cyber & Security Solutions Leonardo, Davide Giglio, Professore Associato di Trasporti Università di Genova, e Paola Girdinio, Presidente Centro di Competenza START 4.0. L’ ultima tavola rotonda sarà su I mestieri del mare: formare nuove competenze con la partecipazione di Claudio Ferrari, Delegato alla pianificazione strategica Università di Genova; Davide Maresca, Managing Partner Maresca & Partners Studio Legale; Eugenio Massolo, Presidente Fondazione Accademia Italiana Marina Mercantile ITS; e Fabrizio Monticelli, Amministratore Unico ForMare-Polo Nazionale per lo Shipping.

 

L’evento vede il coinvolgimento, in qualità di Main Partner, di Costa Crociere, Ferrovie dello Stato Italiane, Intesa San Paolo, Leonardo. Official Partner sono Enel, Rina, Start 4.0, Event Partner è  Grimaldi Group e Partner Alpe Adria e Fincantieri Infrastructure Opere Marittime.


07/07/2022 - Categoria: Comunicati, Eventi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram



Booking.com