l'informazione di Salerno online, notizie e cronaca

04 febbraio 2023 - 09:10:23
RICHIEDI IL TUO SPAZIO

Autismo, la terza edizione delle Giornate Salernitane della Psichiatria ha fatto tappa da Ebris


Grande partecipazione al corso dell’ASL Salerno “Oltre la sciarada, figure e cure dell’autismo nell’adulto”, organizzato presso la Fondazione Ebris nell’ambito della terza edizione delle Giornate Salernitane della Psichiatria. Un’occasione di confronto tra professionisti provenienti da tutta Italia per riflettere sulle tecniche di intervento e sul management dei processi di cura delle persone affette da autismo, aumentate in maniera esponenziale negli ultimi 20 anni.

 

La sessione pomeridiana dell’incontro ha visto la partecipazione del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che ha sottolineato l’importanza di far comprendere ai cittadini le problematiche legate all’autismo e rafforzare l’impegno di tutti gli attori, medici, personale sanitario, manager e istituzioni, per intervenire sui diversi territori.

 

“Quando parliamo di autismo, di disagio o salute mentale, si rappresenta un problema cruciale all’interno di una democrazia – ha affermato il Presidente della Regione Campania, De Luca – Una delle grandi discriminanti tra mondo progressista e conservatore è la sensibilità che si ha di fronte alla sofferenza umana, se la si considera ineliminabile, accettabile o se si considera, che pur essendo impossibile la soluzione del problema, la resistenza al darwinismo sociale sia una scelta di civiltà.

Se il fatto che una madre o una sorella piccola, che sacrificano la propria esistenza nello stare al fianco del figlio o del fratello nello scrivere, nel vestirsi, debba essere considerato un problema da farsi carico o da ignorare. Si fanno scelte conseguenti nello stanziamento delle risorse, nell’organizzazione dei servizi sociali, nell’attenzione che si dedica al problema nell’ambito dei compiti politici generali. È qui la differenza tra civiltà e non civiltà, tra un sistema di valori e l’indifferenza”.

 

Tra i relatori, il Vicepresidente di Ebris Giulio Corrivetti e il Direttore Generale dell’ASL Salerno, Gennaro Sosto.

 

“Con questo convegno sull’autismo tenutosi negli spazi della Fondazione – ha spiegato Giulio Corrivetti, Direttore Dipartimento Salute Mentale – ASL Salerno e Vicepresidente della Fondazione Ebris – abbiamo alternato le conoscenze sul piano del cervello e dei livelli neurofunzionali con adeguata competenza nel prevedere come devono essere i servizi prossimali, indirizzati alle esigenze delle famiglie, affinché all’arrivo dei 18 anni si possa proseguire in contesti di vita adeguati. Il sistema salute della Regione Campania deve rispondere, come sta già facendo, ottemperando a tutti i bisogni che hanno i familiari e i pazienti affetti da autismo, con un sistema che guardi ai prossimi 10, 20 anni con un livello di sostenibilità da un lato ma con una capacità di garantire a tutti i cittadini un’organizzazione sanitaria che permetta la presa in carico da un’età di 2 anni a tutto l’arco della nostra vita”.

 

“Queste sono giornate importantissime – ha affermato il Direttore Generale dell’ASL Salerno, Gennaro Sosto – perché si ha uno spaccato dello scenario intero del mondo dell’autismo, con personalità che seguono questo settore da anni e che sono un faro, come la dottoressa Scattoni che sta tracciando le linee guida di quello che verrà promosso nei prossimi anni a livello nazionale. Da questo punto di vista, le realtà campane e l’Asl di Salerno hanno fatto numerosi sforzi per diversificare i diversi aspetti di questa tipologia di fenomeno che non va gestita come una cura, prettamente, ma da integrazione con l’attività sociale, con la famiglia, la scuola, per fornire al paziente una migliore qualità della vita”.

 

Hanno partecipato all’incontro: Marco Bertelli, Direttore scientifico del CREA (Centro Ricerca E Ambulatori) della Fondazione San Sebastiano della Misericordia di Firenze, Annamaria Bianco, psicologa e Ricercatrice presso CREA, Andrea Dell’Acqua, dell’UOSM 7 Salerno Dipartimento Salute Mentale ASL Salerno, Germano Fiore, Direttore Incaricato UOSM 7 Salerno Dipartimento Salute Mentale ASL Salerno, Felice Iasevoli, Professore Associato in Psichiatria Dipartimento di Neuroscienze – Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Paola Magri della Direzione strategica A.O.U. “Federico II” – Napoli, Monica Petrosino dell’UOSM 7 Salerno – Dipartimento Salute Mentale ASL Salerno, Luisa Russo, Direttrice UOC Neuropsichiatria infantile – ASL Napoli 1 Centro, Pasquale Saviano, Direttore Dipartimento di Salute Mentale ASL Napoli 3 Sud e Maria Luisa Scattoni, biologa ricercatrice del Servizio di Coordinamento e Supporto alla Ricerca, Istituto Superiore di Sanità.


08/11/2022 - Categoria: Comunicati, Eventi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram



Booking.com