Al PalaVesuvio il 28 e il 29 gennaio il Circuito Europeo Cadetti di fioretto,  presentata la manifestazione internazionale di scherma

Al PalaVesuvio il 28 e il 29 gennaio il Circuito Europeo Cadetti di fioretto,  presentata la manifestazione internazionale di scherma

Sulle pedane del PalaVesuvio, il fine settimana del 28 e del 29 gennaio, andrà in scena il Circuito Europeo “Cadetti” di fioretto maschile e femminile.

La kermesse che rientra nel circuito continentale Under 17, portata a Napoli da Sandro Cuomo, direttore tecnico del Club Schermistico Partenopeo, vedrà confrontarsi 218 uomini e 172 donne sulle pedane del palazzetto di Ponticelli, che è stato completamente rinnovato in occasione delle Universiadi del 2019. Il Comune di Napoli ha ospitato la conferenza stampa di presentazione in cui sono stati illustrati i dettagli della kermesse.

“È una grande emozione riportare a Napoli la scherma internazionale che manca dal lontano 2012 – afferma Sandro Cuomo, organizzatore della manifestazione – quando portai all’ombra del Vesuvio la Coppa Europa di spada femminile per club. Il Circuito Europeo di fioretto U17 rappresenterà un’ottima occasione di promozione anche in vista della presentazione della candidatura della Città di Napoli a Capitale Europea dello Sport 2026. In questa “missione” il Comune ha rappresentato il mio braccio destro; col suo nuovo Consiglio ha mostrato grande interesse per le iniziative portatrici di un vero e proprio sviluppo per il territorio”, conclude Cuomo, Hall of Fame ed oro olimpico ad Atlanta 1996.

Alla presentazione è intervenuto anche Giorgio Scarso, Presidente della Confederazione Europea di scherma che ha sottolineato l’importanza dell’evento e della sua visione in ottica futura: “Il Circuito Europeo dedicato agli Under17 non è meno importante delle gare dedicate agli Assoluti – dice il massimo dirigente della scherma continentale -. Queste competizioni costituiscono delle grandi opportunità per tutte le giovani promesse: è una tipologia di gara che propose Sandro Cuomo quando era membro dell’esecutivo della Confederazione Europea. È sempre stata una scelta vincente investire nei giovani.

Da un punto di vista di immagine, Cuomo sta mettendo su un grande evento. Vorrei che si prendesse spunto dalla sua organizzazione: si deve uscire dall’ottica della gara fine a se stessa. Dobbiamo portare i ragazzi nelle sale di scherma”.

Così, invece, Paolo Azzi,  Presidente della Federazione Italiana Scherma: “Il Circuito Europeo Cadetti rappresenta una grande vetrina internazionale per i migliori Under 17 ed è un motivo d’orgoglio tornare a ospitare una tappa in Italia, tra l’altro importantissima perché a meno di un mese dai Campionati Europei di Tallinn. Sono felice che Napoli, con la sua tradizione e il suo entusiasmo, accolga questo evento dedicato al fioretto, arricchendo ancor di più questo anno speciale per la scherma in Italia, che vedrà il nostro Paese organizzare tra luglio e ottobre 2023 il Mondiale olimpico a Milano e quello paralimpico a Terni. Sono certo che la proposta organizzativa partenopea sarà di grande qualità, per offrire una manifestazione che sarà apprezzata dalle delegazioni provenienti da tutta Europa”.

Così è intervenuto Gennaro Esposito, Presidente della Commissione Sport del Comune di Napoli: “Sono particolarmente legato al mondo dello sport, so quanto fa bene ai giovani, verrò a fare il tifo e mi auguro, in ragione della candidatura di Napoli a Capitale Europea dello Sport 2020/2026, che potremo ospitare altri eventi internazionali. L’amministrazione ha risposto bene, l’impianto è bellissimo e speriamo di riempirlo”.

Ha presenziato anche Sergio Roncelli, numero uno del Coni Campania: “Con tutti i campioni che ha “sfornato” la nostra Regione è molto significativo che la scherma internazionale torni a Napoli. Si tratta di un’iniziativa importante perché valida ai fini della candidatura a Napoli città europea del 2026.

Sandro Cuomo ha sempre incentivato l’attività giovanile quando si trovava in Confederazione Europea: fu lui ad ideare questa manifestazione che, nata in sordina, ha riscosso un successo mondiale”.

Un ruolo fondamentale è stato rivestito dal Comune con l’ausilio dell’assessore allo Sport e alle Pari Opportunità Emanuela Ferrante: “Ospitare un evento internazionale è motivo di grande orgoglio per la nostra Napoli.

Il Circuito Europeo Cadetti under 17 di Fioretto Maschile e Femminile rappresenta un ottimo punto di partenza per la nostra candidatura a Capitale Europea dello Sport 2026. La manifestazione di altissima rilevanza sportiva, che si terrà al Palavesuvio di Ponticelli, rappresenta appieno il nostro modo di intendere lo sport, uno sport che partendo dalle periferie mira al riscatto dell’intera città.

Mi aspetto un Palazzetto pieno che faccia da cornice a questa splendida competizione“.


Le migliori offerte per soggiornare a Salerno

Booking.com
Salernocitta è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Daniele Gaudieri.
Registrazione del Tribunale di Salerno n° 9041/2018 del 23 novembre 2018.
Editing by Consulenze e Servizi Globali di Daniele Gaudieri - P.iva 05087970652

Cookie & Privacy policy

© 2018-2023 salernocitta.com

powered by AlchimiaDigitale