Slow food: 5 cibi da non perdere in Sardegna

Slow food: 5 cibi da non perdere in Sardegna

La Sardegna non è solo famosa per le acque cristalline, ma anche per la bontà ed unicità del cibo che puoi assaggiare. In effetti si tratta di un vero e proprio continente dal punto di vista del Food tutto da scoprire. In questa nostra lista vediamo 5 esempi.

  1. Seadas. Che vi piaccia o no la cucina sarda, a fine pasto provare una Seadas è un vero e proprio must. Se siete fortunati troverete un sardo che vi invita ad assaggiare una Seadas fatta in casa: tutto un altro mondo!
  2. Porcetto Sardo. E’ probabilmente il più famoso, si tratta di un porcellino da latte che viene cucinato allo spiedo. Non sempre è disponibile e non sempre è cucinato secondo la tradizione, dunque chiedete in anticipo se servono questa pietanza.
  3. Malloreddus o gnocchetti sardi. Dimenticate gli italici gnocchi alla sorrentina o tutte le altre formule conosciute: come scritto sopra la cucina sarda si discosta da tutte le altre. Il continente delle paste sarde o cucinate in modo particolare in Sardegna è molto vasto, questo è solo un esempio. I malloreddus alla campidanese sono probabilmente la ricetta più nota, ma le ricette per i malloreddus sono tantissime. Per la pasta ricordiamo anche che in Sardegna si produce un ottima bottarga, solitamente usata come condimento degli spaghetti. (Con gli spaghetti ricordiamo quelli ai ricci di mare)
  4. Aragosta. Non si può tornare dalla Sardegna senza una bella mangiata di pesce, noto in tutto il mondo per la sua qualità. L’aragosta, cucinata alla cagliaritana oppure alla catalana sono ricette che difficilmente troverete da qualche altra parte. Se il portafoglio lo consente, da provare.
  5. Zuppa Gallurese o Zuppa Cuata. Non ha l’aspetto di una zuppa, ma sembra una lasagna o una parmigiana di melenzane. La ricetta però è tutta particolare, somiglia più ad una moussaka oppure ad una sheperd’s Pie. E’ costituita da strati di pane (diversi tipi di pane vengono utilizzati a seconda della zona geografica) conditi con formaggio e brodo di pecora. Il tutto è poi cotto al forno.

Sardinia is not only famous for its crystal clear waters, but also for the goodness and uniqueness of the food you can taste. In fact it is a real continent from the point of view of food to be discovered. In our list we see 5 examples.

1) Seadas. Whether you like Sardinian cuisine or not, trying a Seadas after a meal is a real must. If you are lucky you will find a Sardinian who invites you to taste a homemade Seadas: a whole other world!

2) Sardinian suckling pig. It is probably the most famous, it is a suckling pig that is cooked on a spit. It is not always available and it is not always cooked according to tradition, so ask in advance if they serve this dish.

3) Malloreddus or Sardinian dumplings. Forget the Italian gnocchi alla sorrentina or all the other known formulas: as written above, Sardinian cuisine differs from all the others. The continent of Sardinian pasta or pasta cooked in a particular way in Sardinia is very vast, this is just one example. Campidanese malloreddus are probably the best known recipe, but there are many recipes for malloreddus. For the pasta we also remember that an excellent bottarga is produced in Sardinia, usually used as a condiment for spaghetti. (With spaghetti we remember those with sea urchins)

4) Lobster. You cannot return from Sardinia without a good meal of fish, known throughout the world for its quality. Lobster, cooked in Cagliari or Catalan style are recipes that you will hardly find anywhere else. If your wallet allows, give it a try.

5) Gallurese soup or Zuppa Cuata. It doesn’t look like soup, but it looks like lasagna or eggplant parmesan. However, the recipe is very special, it looks more like a moussaka or a Shepherd’s Pie. It consists of layers of bread (different types of bread are used depending on the geographical area) seasoned with cheese and sheep broth. Everything is then cooked in the oven.


Crate per stampa digitale - Arechi Carta Salerno

Le migliori offerte per soggiornare a Salerno

Booking.com
Salernocitta è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Daniele Gaudieri.
Registrazione del Tribunale di Salerno n° 9041/2018 del 23 novembre 2018.
Editing by Consulenze e Servizi Globali di Daniele Gaudieri - P.iva 05087970652

Cookie & Privacy policy

© 2018-2023 salernocitta.com

powered by AlchimiaDigitale