APERTURA UFFICIALE DEGLI EUROPEI GIOVANILI

APERTURA UFFICIALE DEGLI EUROPEI GIOVANILI

Con la grande scherma continentale al PalaVesuvio inizia l’avventura verso Napoli capitale europea dello sport 2026.

Sarà un giovedì 22 febbraio all’insegna dello sport: la presentazione del torneo di pallanuoto tra i licei sportivi napoletani alla Scandone, l’esposizione della Coppa Davis al Maschio Angioino e la cerimonia di apertura -alle 18.30- degli Europei Cadetti e Giovani al PalaVesuvio che si concluderanno giovedì 29 febbraio.

Al taglio del nastro prenderà parte anche il sindaco Gaetano Manfredi che ha sottolineato l’importanza di un evento di questo calibro per la città: “Lo svolgimento dei Campionati Europei Cadetti e Giovani di scherma in programma al PalaVesuvio rappresenta una grande notizia per Napoli, per la federazione nazionale e locale di scherma, per i campioni che la nostra città detiene storicamente in questo sport. Poter ospitare e contribuire ad organizzare in una nostra struttura tale manifestazione internazionale è il miglior viatico verso Napoli Capitale dello Sport 2026″.

“Napoli sarà letteralmente invasa da oltre mille schermidori provenienti da 40 Paesi del Vecchio Continente con le rispettive delegazioni al seguito”, dichiara Sergio Colella, consigliere delegato allo Sport, Giovani ed Eventi della Città Metropolitana di Napoli, intervenuto al dinner gala tenutosi al Circolo Nautico Posillipo, con il presidente rossoverde Aldo Campagnola, Sandro Cuomo, oro ad Atlanta 1996 e Hall of Fame, Lise Moutoumalaya, console generale di Francia a Napoli, e Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune di Napoli. “Gli Europei di Scherma saranno per la prima volta a Napoli. Si annuncia uno spettacolo in pedana”, conclude Colella. Nel pomeriggio di ieri il presidente della Confederazione Europea di Scherma, Giorgio Scarso, e i membri della EFC sono stati ricevuti in Sala Giunta dal sindaco Gaetano Manfredi. Porte aperte nell’impianto di Ponticelli per vivere una emozionante rassegna sportiva.

Sarà un pomeriggio di grande festa che vedrà anche l’esibizione della Compagnia della Rosa e della Spada, oltre che della Fanfara dell’ottavo reggimento della Brigata Bersaglieri Garibaldi.

Alla cerimonia presenzierà anche il Generale di Divisione delle Forze operative Sud dell’Esercito italiano Claudio Minghetti. Inoltre alla cerimonia inaugurale sarà presente, tra gli altri, l’olimpionica del fioretto Elisa Di Francisca, madrina dell’evento.

Lo spettacolo che darà ufficialmente il via agli Europei anticiperà la disputa delle prime finali che assegneranno i titoli continentali Cadetti: nel giovedì partenopeo di spada maschile, fioretto femminile e sciabola finale.

La kermesse riservata ai Paesi del Vecchio Continente porterà nelle otto giornate di competizioni 1066 atleti tra under 17 e under 20, record assoluto nella storia degli Europei giovanili.

Nella foto da sinistra: Giorgio Scarso, presidente della Confederazione europea di Scherma, Lise Moutoumalaya, console generale di Francia a Napoli, Sergio Colella, consigliere delegato allo Sport, Giovani ed Eventi della Città Metropolitana di Napoli, Sandro Cuomo, coordinatore dell’organizzazione, Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune di Napoli.


Le migliori offerte per soggiornare a Salerno

Booking.com
Salernocitta è una testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Daniele Gaudieri.
Registrazione del Tribunale di Salerno n° 9041/2018 del 23 novembre 2018.
Editing by Consulenze e Servizi Globali di Daniele Gaudieri - P.iva 05087970652

Cookie & Privacy policy

© 2018-2023 salernocitta.com

powered by AlchimiaDigitale